Un’accoglienza senza confini [Rivista madre]
Twitter   Facebook   Abbonamenti    
Rivista Madre
 
News | 25 ottobre 2016  

Un’accoglienza senza confini
 
La giornalista Paola Saluzzi commenta l’Esortazione di papa Francesco sullafamiglia, sottolineando l’apertura nei confronti di coppie di fatto, divorziati risposati, omosessuali. Per vincere le discriminazioni.

Fotografia
Thinkstock

«Credo che papa Francesco stia avviando la costruzione di una nuova “casa” per i divorziati risposati». Ne è convinta Paola Saluzzi, giornalista di punta nel panorama internazionale, con alle spalle tanta gavetta e all’attivo una carriera brillante. Da poco ha preso il timone di Dentro i fatti, con le tue domande, il programma dedicato alla cronaca in onda dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 12 sui canali 100 e 500 di Sky e su Sky Tg24, canale 50 del digitale terrestre. In esclusiva per Madre, la Saluzzi commenta i punti salienti dell’Esortazione apostolica post sinodale sulla famiglia Amoris laetitia di papa Francesco, sottolineando in particolare l’apertura ai divorziati risposati e agli omossessuali. Ma rileggendo anche i passaggi in cui Bergoglio invita i fedeli, e non solo, a riscoprire la bellezza della famiglia e l’importanza dell’educazione per la formazione delle nuove generazioni nel tentativo di sconfiggere ogni forma di discriminazione. Matrimonio: peso da sopportare, vincolo burocratico o risorsa per una famiglia?
«Il matrimonio è una risorsa. Non ho dubbi. Al vincolo burocratico non ho mai pensato. È una strada da condividere, un viaggio lungo e carico di bellezza, ma anche di problemi e difficoltà. Deve basarsi su un comune denominatore fatto di due soli elementi: amore e rispetto. Spesso diventa, invece, un luogo in cui combattere l’altro e non combattere per l’altro. Lì tutto rischia di andare in frantumi. E quando accade, non ci sono vincitori ma solo vinti».


il seguito sulla rivista


di Francesco Grana email 


  




 Fai girare questa notizia






 Traduci questa pagina


Translate this page with Google

 Fai un regalo speciale

Se regali un abbonamento a MADRE
a una tua amica, per te il
Grembiule realizzato per i 130 anni di MADRE
regalo
Chiamaci al Tel. 030 42132  o scrivici: abbonamenti@rivistamadre.it