L’amore al tempo della solitudine [Rivista madre]
Twitter   Facebook   Abbonamenti    
Rivista Madre
 
Editoriali | 24 gennaio 2017  

L’amore al tempo della solitudine
 
Ci piacciono gli innamorati. Quelli teneri, che si guardano negli occhi e si tengono per mano. Di qualsiasi età, di qualsiasi estrazione sociale, di qualsiasi colore. Ci piacciono gli occhi ridenti di chi sa guardare l’altro e trovarlo unico. E bello.

Ci piacciono le carezze di chi sa prendersi cura di chi gli sta accanto, nelle corsie degli ospedali e negli ospizi, negli asili nido e in casa. Ci piacciono le passioni di chi sa vedere sempre il bello delle situazioni, anche quando costano fatica. Perché sa che da quelle fatiche si può sempre ripartire... e ricostruire... e andare avanti. Ci piacciono gli amori forti e passionali, capaci di sfidare le convenzioni, le difficoltà, i problemi e gli ostacoli perché sanno che, come mi diceva un amico prete pochi giorni fa, «è in quell’amore che Dio abita». Ed è quell’amore che sa fare da argine all’odio, alla distruzione, alle guerre. Che trova spazio per «far fiorire il deserto» e per rendere il mondo ancora ospitale.
Un amore dato e ricevuto. Al quale si permette di entrare nella nostra vita. «Siamo una generazione che coltiva l’infelicità», confidava poco tempo fa una mia amica scrittrice, «perché ci pensiamo e ci vogliamo indipendenti, capaci di bastare a noi stessi.

il seguito sulla rivista


di Annachiara Valle email 


  




 Fai girare questa notizia






 Traduci questa pagina


Translate this page with Google

 Fai un regalo speciale

Se regali un abbonamento a MADRE
a una tua amica, per te il
Grembiule realizzato per i 130 anni di MADRE
regalo
Chiamaci al Tel. 030 42132  o scrivici: abbonamenti@rivistamadre.it