Mare sicuro per le nostre vacanze [Rivista madre]
Twitter   Facebook   Abbonamenti    
Rivista Madre
 
Attualità | 17 luglio 2017  

Mare sicuro per le nostre vacanze
 
Il Comando generale delle Capitanerie di porto-Guardia costiera ha lanciato anche quest’anno l’operazione lungo gli ottomila chilometri di costa per la difesa e la sicurezza di natanti, bagnanti, ambiente e per il controllo della filiera ittica.

Fotografia

Estate in sicurezza. È possibile seguendo pochi accorgimenti. Prudenza innanzitutto e buon senso. Mai sopravvalutare le proprie forze e ricordarsi sempre che tutti hanno diritto a godersi mare e spiagge in tranquillità. Per evitare che le vacanze possano tramutarsi in tragedia, la Guardia costiera ha lanciato, come ogni anno, la campagna Mare sicuro, che si protrarrà fino al 17 settembre. Ecco, in sintesi, alcune delle regole da seguire per non farsi male. E non farne agli altri.

NAVIGAZIONE DA DIPORTO
Che sia un gommone con motore o un’imbarcazione più grande, la partenza dalla spiaggia deve avvenire o negli appositi corridoi di lancio o a remi per i primi 300 metri dalla costa.
Nei corridoi destinati alla partenza e al rientro delle unità da diporto, la velocità non deve mai superare i tre nodi e, per gli acquascooter, deve essere tale da permettere che il tubo di scarico nella spinta propulsiva non esca fuori dall’acqua. In questi corridoi è vietata la balneazione.
Nelle zone particolari, come le aree marine protette, le zone militari e i parchi marittimi, la navigazione è soggetta ad autorizzazione. È libera in tutte le altre acque nazionali.

il seguito sulla rivista


di Andrea Di Valore email 


  




 Fai girare questa notizia






 Traduci questa pagina


Translate this page with Google

 Fai un regalo speciale

Se regali un abbonamento a MADRE
a una tua amica, per te il
Grembiule realizzato per i 130 anni di MADRE
regalo
Chiamaci al Tel. 030 42132  o scrivici: abbonamenti@rivistamadre.it