Namibia viaggio nella natura [Rivista madre]
Twitter   Facebook   Abbonamenti    
Rivista Madre
 
News | 18 dicembre 2017  

Namibia viaggio nella natura
 
Paesaggi lunari del deserto, savana, vento dell’oceano. I territori sconfinati a Sud dell’Africa offrono tutto questo e scoprirli è un’esperienza straordinaria che trasmette senso di libertà.

Fotografia

Un passato sofferto – dal genocidio degli herero fino al dominio sud africano e alla lotta per l’indipendenza –, la Namibia è terra dove materie prime e pesca sono i capisaldi dell’economia, ma dove il turismo sta crescendo rapidamente. Se accade un motivo ci sarà: andateci, prima che diventi troppo di moda.

La terra del deserto
(della savana e dell’oceano)
Si trova appena sopra il Sud Africa, sulle mappe del gioco del Risiko è l’Africa del Sud-Ovest, quando da loro è estate da noi è inverno. La Namibia, dopo la Mongolia, è il Paese a più bassa densità di popolazione del pianeta: giusto per capirsi, il territorio è quasi tre volte più grande dell’Italia, ma la popolazione (due milioni) è solo un trentesimo di quella lungo la penisola. Se queste sono le premesse, va da sé che in Namibia non si incontrano molte persone: la capitale Windhoek è di 200 mila abitanti, Swakopmund non arriva a 40 mila.
Il territorio è vasto, immenso, desertico in molti tratti. È questo che incanta: terre sconfinate, sguardo che si perde all’orizzonte, pochissimi abitanti, la sensazione di essere immersi nella natura. In Namibia si macinano molti chilometri, quasi tutti in strade sterrate e su enormi Suv. Siamo abituati a vederli nelle nostre città e talvolta ce ne chiediamo il senso, quando li guidiamo sulle strade namibiane lo capiamo.

Il seguito sulla rivista


di Thomas Bendinelli email 


  




 Fai girare questa notizia






 Traduci questa pagina


Translate this page with Google

 Fai un regalo speciale

Se regali un abbonamento a MADRE
a una tua amica, per te il
Grembiule realizzato per i 130 anni di MADRE
regalo
Chiamaci al Tel. 030 42132  o scrivici: abbonamenti@rivistamadre.it