Le radici della Repubblica [Rivista madre]
Twitter   Facebook   Abbonamenti    
Rivista Madre
 
Societa | 22 marzo 2018  

Le radici della Repubblica
 
Il 25 aprile è la festa della libertà di tutti. Una festa di speranza ancor più per i giovani: battersi per un mondo migliore è possibile e giusto, non è vero che siamo imprigionati in un presente irriformabile.

Fotografia
Thinkstock

Dovremmo festeggiarlo tutti. Sempre. Di qualunque schieramento politico, ceto sociale, estrazione culturale. Il 25 aprile non è un giorno qualunque. Ricorda, come ha detto il presidente della Repubblica Sergio Mattarella alle cerimonie per i 70 anni della liberazione, «quel moto di popolo che fu la premessa della Costituzione».
«Più di mezzo secolo fa», erano state le parole del Presidente, «in tanti, civili e militari, caddero per la libertà, per ridare onore all’Italia, in battaglia, nei rastrellamenti, nelle rappresaglie. A quelle vicende guardiamo con il chiaro intento di non dimenticare». E ancora, aveva aggiunto, bisogna ricordare che «in quella lotta sono le radici della nostra libertà e della rinata democrazia e lì è l’avvio di una nuova dialettica politica che, con tutte le sue passioni e tensioni, ha consentito al nostro Paese di rinascere ed avviarsi verso una stagione di grandi progressi civili, economici e sociali. Con sentimento di pietà guardiamo ai caduti della parte avversa, orgogliosi che anche gli sconfitti di allora abbiano trovato il loro posto in un’Italia pacificata, libera e democratica, tollerante e giusta».
E, parlando alle nuove generazioni, aveva aggiunto: «Il 25 aprile è la festa della libertà di tutti. Una festa di speranza ancor più per i giovani: battersi per un mondo migliore è possibile e giusto, non è vero che siamo imprigionati in un presente irriformabile».

Il seguito sulla rivista


di Antonio Ferrise email 


  




 Fai girare questa notizia






 Traduci questa pagina


Translate this page with Google

 Fai un regalo speciale

Se regali un abbonamento a MADRE
a una tua amica, per te il
Grembiule realizzato per i 130 anni di MADRE
regalo
Chiamaci al Tel. 030 42132  o scrivici: abbonamenti@rivistamadre.it