Serve studiare? [Rivista madre]
Twitter   Facebook   Abbonamenti    
Rivista Madre
 
Attualità | 30 luglio 2018  

Serve studiare?
 
Nove milioni di studenti rientrano in classe: ma qual è lo stato di salute della scuola? E quanto conta, nella vita delle persone, proseguire gli studi?

Fotografia
Thinkstock

Riparte il nuovo anno scolastico, il giorno di inizio non è uguale per tutti, ma entro metà settembre poco meno di nove milioni di studenti (universitari esclusi) saranno in classe a frequentare le lezioni, in una scuola statale o paritaria. Sono tanti, significa che in Italia una persona su sei è studente e che, tra genitori e nonni, ve ne sono almeno il doppio coinvolti nelle sorti della scuola.
Il nuovo Governo, al momento, non ha ancora fatto grandi proclami sulla scuola, e questo è un bene perché il sistema scolastico non può essere sottoposto a una riforma strutturale ogni cinque anni. Ha, invece, fatto annunci ambigui (vedi autocertificazione) sull’obbligo vaccinale, e questo è un male perché con la salute non si scherza. Di certo c’è che la scuola continua, sì, ad avere meno attenzioni di quelle che meriterebbe, ma, rispetto al passato, da alcuni anni a questa parte c’è almeno consapevolezza che un pezzo del nostro futuro, come Paese, ce lo giochiamo sui banchi.
Ce lo hanno ricordato in tempi recenti il rapporto sulla conoscenza dell’Istat, un prezioso contributo che ci illumina sulle trasformazioni economiche e sociali in corso, e il rapporto Invalsi sulla valutazione delle competenze a scuola. Che aiuta a comprendere, senza esaurirne la complessità, lo stato di salute dell’istituzione scolastica. L’Invalsi peraltro, se letto correttamente, ha un grande merito: suggerisce, infatti, che le modifiche e i miglioramenti passino da come le prove e gli errori verranno studiati e interpretati dalle singole scuole e dai singoli insegnanti. Un modo per dire che la ripresa del Paese, culturale ed economia, necessita dell’impegno di ognuno.

il seguito sulla rivista



di Thomas Bendinelli email 


  




 Fai girare questa notizia






 Traduci questa pagina


Translate this page with Google

 Fai un regalo speciale

Se regali un abbonamento a MADRE
a una tua amica, per te il
Grembiule realizzato per i 130 anni di MADRE
regalo
Chiamaci al Tel. 030 42132  o scrivici: abbonamenti@rivistamadre.it