Disabilità il futuro inizia oggi [Rivista madre]
Twitter   Facebook   Abbonamenti    
Rivista Madre
 
Famiglia | 30 luglio 2018  

Disabilità il futuro inizia oggi
 
La legge sul “dopo di noi” del 2016 ha tracciato per i ragazzi disabili senza genitori nuove possibilità. A due anni dall’approvazione della norma, ecco necessità e progetti sul territorio.

Fotografia
Thinkstock

«Stare in compagnia rende felici». A dirlo è Matteo, un ragazzo di 17 anni. Quello che esprime è un concetto semplice, da dare quasi per scontato, soprattutto alla sua età. Per alcuni, però, lo è meno. Anche per lui, affetto da un disturbo dello spettro autistico, lo è. Con la sua famiglia vive a Perugia. Studia, da tre anni partecipa al progetto Open classroom che lo porta a frequentare un centro diurno per malati di Alzheimer, nel tempo libero si arrampica. Non male per un ragazzo a cui era stato riscontrato un deficit del coordinamento dei movimenti.
Di giovani come lui ce ne sono tanti. A Roma, ad esempio, vive Dino, 16 anni, affetto da autismo ad alto funzionamento. Bravissimo a disegnare, ha una buona autonomia e una simpatia contagiosa. Ama i fumetti, gli animali e il karate. Poi c’è Andrea, che ha trent’anni. La sua diagnosi è un disturbo generalizzato di sviluppo che non gli impedisce di giocare a tennis, bowling o nuotare.
I tre non si conoscono ma hanno in comune tante cose che vanno al di là delle cartelle cliniche. Di sicuro, al loro fianco ci sono tre madri d’acciaio, convinte che mantenere protetti i propri figli sia sbagliato.

il seguito sulla rivista


di Elisabetta Gramolini email 


  




 Fai girare questa notizia






 Traduci questa pagina


Translate this page with Google

 Fai un regalo speciale

Se regali un abbonamento a MADRE
a una tua amica, per te il
Grembiule realizzato per i 130 anni di MADRE
regalo
Chiamaci al Tel. 030 42132  o scrivici: abbonamenti@rivistamadre.it