Baviera: «Il mio Paese è il tuo Paese» [Rivista madre]
Twitter   Facebook   Abbonamenti    
Rivista Madre
 
Editoriali | 24 ottobre 2018  

Baviera: «Il mio Paese è il tuo Paese»
 
Lo hanno detto più volte i verdi bavaresi spendendo la campagna elettorale, che li ha visti raddoppiare i consensi nelle urne fino a diventare il secondo partito della regione, sui temi dell’accoglienza, dell’integrazione, della difesa delle donne e dei deboli.

Fotografia

Con una idea di ambiente che, con le parole di papa Francesco, potremmo definire «integrale». KatharinaSchulze, volto giovane del partito, ha condotto una campagna elettorale tutta sui temi dei diritti civili ricordando che la loro tutela non è in contrasto con la sicurezza. Anzi, che entrambe le cose possono essere assicurate solo se procedono di pari passo. «L’immigrazione va guidata e non semplicemente amministrata», ha sostenuto puntando sulla chiusura degli Ankerzentren, un tipo di centro di accoglienza per migranti che, secondo lei, ostacola l’integrazione. Ai verdi, secondo gli analisti, sono andati i voti di quella parte dell’elettorato cristiano che si è sentito in difficoltà con la politica aggressiva della Csu (Unione cristiano-sociale) che ha inseguito i “sovranisti” sul terreno delle frontiere chiuse. Se daranno seguito alle promesse, in Germania, e forse in Europa, si respirerà un clima fatto di meno odio e più apertura alla solidarietà.

il seguito sulla rivista


di Annachiara Valle email 


  




 Fai girare questa notizia






 Traduci questa pagina


Translate this page with Google

 Fai un regalo speciale

Se regali un abbonamento a MADRE
a una tua amica, per te il
Grembiule realizzato per i 130 anni di MADRE
regalo
Chiamaci al Tel. 030 42132  o scrivici: abbonamenti@rivistamadre.it