Spazio [Rivista madre]
Twitter   Facebook   Abbonamenti    
Rivista Madre
 
Dizionario dei giorni nostri

Spazio
 
C’è chi in questa parola vede gli orizzonti e i misteri dell’universo.

E chi invece, più dolorosamente, vi incontra la propria sconfitta personale ed esistenziale.
Tanto di noi, infatti, è determinato dallo spazio o dagli spazi che abbiamo la possibilità di occupare o di cui possiamo disporre. Avere o non avere un’abitazione; vivere in luoghi toccati dal degrado, da rischi naturali o da inquinamento sono fattori che rendono certamente una vita diversa da un’altra. In altri casi gli spazi ci dicono – molto più e molto più apertamente delle parole o delle dichiarazioni di principio – quanto contano, o non contano, per noi come società, intere categorie di persone. Un esempio? La presenza o l’assenza di barriere architettoniche ci dice se vogliamo o no che persone a mobilità ridotta possano partecipare pienamente alla vita sociale. Ma ci dicono anche se, al di là delle chiacchiere, ci fa davvero piacere vedere passeggiare in mezzo a noi bambini piccoli o piccolissimi, senza esporli a pericolose gite in mezzo alla strada perché, magari, una volta scesi dal marciapiede, le mamme o i papà o ancor più i nonni non possono più farli risalire su terreno sicuro.

il seguito sulla rivista


di Agnese Moro email 






 Fai girare questa notizia






 Traduci questa pagina


Translate this page with Google

 Fai un regalo speciale

Se regali un abbonamento a MADRE
a una tua amica, per te il
Grembiule realizzato per i 130 anni di MADRE
regalo
Chiamaci al Tel. 030 42132  o scrivici: abbonamenti@rivistamadre.it