Il silenzio di Paolo VI e le critiche alla Humanae Vitae [Rivista madre]
Twitter   Facebook   Abbonamenti    
Rivista Madre
 
Caleidoscopio

Il silenzio di Paolo VI e le critiche alla Humanae Vitae
 
Papa Montini è santo proprio nell’anno in cui si ricorda il cinquantesimo della sua enciclica su paternità e maternità responsabili.

La canonizzazione di Giovanni Battista Montini, nel cuore del mese di ottobre e a metà del Sinodo ordinario dei vescovi dedicato al tema I giovani, la fede e il discernimento vocazionale, ha costituito una ulteriore occasione per allargare e approfondire ancora di più la conoscenza della personalità e del magistero di papa Paolo VI.
Ed era inevitabile che non poca attenzione sia caduta su una delle sue lettere encicliche più discusse, l’Humanae Vitae, di cui lo scorso luglio abbiamo ricordato il cinquantesimo di promulgazione essendo stata pubblicata il 25 luglio 1968.
Ovviamente non pochi autori hanno ribadito che si è trattato di un documento ignorato, rifiutato e contestato anche da chi, fino a quel momento, aveva fortemente sostenuto il Papa bresciano.
Paolo VI ha resistito alle critiche in solitudine, segno della sua santità, mentre attorno al testo si intrecciavano prese di posizione durissime mai verificatesi prima nei confronti di un documento papale.

il seguito sulla rivista


di Gabriele Filippini email 






 Fai girare questa notizia






 Traduci questa pagina


Translate this page with Google

 Fai un regalo speciale

Se regali un abbonamento a MADRE
a una tua amica, per te il
Grembiule realizzato per i 130 anni di MADRE
regalo
Chiamaci al Tel. 030 42132  o scrivici: abbonamenti@rivistamadre.it