Seminare libri di donne [Rivista madre]
Twitter   Facebook   Abbonamenti    
Rivista Madre
 
Le parole che non ti ho detto

Seminare libri di donne
 
Tanti e di tutti i generi. Leggiamoli e regaliamoli, per contrastare attivamente coloro che fanno dell’ignoranza un vanto.

No, non le dirò quelle parole che penso quando, in vista dei regali natalizi, anche quest’anno, nella mia implacabile ostinazione a farmi portatore sano del vizio di leggere, regalerò un libro scritto da una donna. Non perché abbia paura di dire che è una mia strategia di propaganda attiva contro chi dice, con fierezza, che sono anni che non legge (una donna al governo), o di quell’altro (prete) che afferma, senza arrossire, che con un libro in mano le donne fanno più fatica a pensare. No, troppo banale contestare questo pensiero solo ribattendo con qualche frase.
Io, invece, porterò in dono Questa sera è già domani, (E/O editore) di Lia Levi, semplicemente perché racconta di cose difficili, tragiche, come le leggi razziali, «senza enfasi né pietismi». O Siamo qui. Storie e successi di donne migranti, (Bordeaux) di Giusi Sammartino, perché fa capire che colei che qui trapianta la sua esistenza venendo da un Paese lontano può portare ricchezze e cultura. O ancora, simile, quello di JhumpaLahairi, Dove mi trovo (Guanda), perché racconta del suo smarrimento in eccellente italiano, che non è la sua lingua, ma la ama, lei che è nata a Londra da genitori bengalesi.

il seguito sulla rivista


di Vittorio Sammarco email 






 Fai girare questa notizia






 Traduci questa pagina


Translate this page with Google

 Fai un regalo speciale

Se regali un abbonamento a MADRE
a una tua amica, per te il
Grembiule realizzato per i 130 anni di MADRE
regalo
Chiamaci al Tel. 030 42132  o scrivici: abbonamenti@rivistamadre.it