Un Nobel per la pace [Rivista madre]
Twitter   Facebook   Abbonamenti    
Rivista Madre
 
Attualità | 26 novembre 2018  

Un Nobel per la pace
 
Il prestigioso riconoscimento è stato quest’anno assegnato al medico congolese Denis Mukwege e alla ragazza yazida Nadia Murad per l’opera prestata a favore delle donne vittime di abusi sessuali e violenze durante le guerre.

Fotografia

Sarà consegnato a Oslo il 10 dicembre il premio Nobel per la pace, che quest’anno è stato assegnato a Denis Mukwege e a Nadia Murad «per i loro sforzi nel porre fine all’uso della violenza sessuale come arma di guerra». Così prosegue il comunicato che annuncia il premio: «Un mondo più pacifico può essere raggiunto solo se le donne e i loro diritti fondamentali e la sicurezza sono riconosciuti e protetti in guerra», come hanno fatto i premiati, che «hanno entrambi messo a rischio la loro sicurezza personale per combattere con coraggio i crimini di guerra e cercare giustizia per le vittime. Hanno così promosso la fraternità delle nazioni attraverso l’applicazione dei principi del diritto internazionale».
La motivazione alla base del riconoscimento, resa nota lo scorso ottobre, potrebbe apparire anacronistica e invece non lo è. Perché vi sono posti nel mondo dove ancora oggi le donne subiscono atrocità di ogni genere. Violentate e abusate da uomini senza scrupoli, torturate con le stesse armi con cui spesso vengono anche ammazzate.
Una violenza sessuale programmata, strategica, che mira a sfaldare le società di cui queste donne fanno parte. «Le stuprate», così le chiamano. E dopo il danno la beffa: cacciate e isolate perché non più degne delle loro famiglie, dei loro mariti e dei loro fratelli.

il seguito sulla rivista


di Antonio Dell'Anna email 


  




 Fai girare questa notizia






 Traduci questa pagina


Translate this page with Google

 Fai un regalo speciale

Se regali un abbonamento a MADRE
a una tua amica, per te il
Grembiule realizzato per i 130 anni di MADRE
regalo
Chiamaci al Tel. 030 42132  o scrivici: abbonamenti@rivistamadre.it