Fare un’anima [Rivista madre]
Twitter   Facebook   Abbonamenti    
Rivista Madre
 
Societa

Fare un’anima
 
Battute e risate, ma anche una profonda riflessione sulle domande esistenziali in questo spettacolo, ora nei teatri, di Giacomo Poretti, attore, con Aldo e Giovanni, del celebre trio.

Fotografia

Se c’è chi con meno del 33 per cento dei suffragi governa da padrone il Paese, perché mai non dovrebbe bastare la stessa percentuale per far ridere gli italiani? È ciò che si è detto Giacomo Poretti, il 33 per cento del celebre trio che include Aldo e Giovanni. La tournée del suo nuovo spettacolo teatrale, Fare un’anima, ha preso il via lo scorso autunno da Concorezzo, a un tiro di schioppo da Monza. Le critiche positive, gli applausi, il porta a porta degli spettatori hanno fatto sì che la performance raggiungesse il successo che merita. Dopo una trentina di repliche in Lombardia, si sono via via aggiunte date in Veneto, Piemonte, Toscana. Il 7 febbraio, per esempio, Giacomo sarà al Teatro San Giovanni Bosco di Edolo, mentre l’8 si esibirà a Brescia, al Teatro Santa Giulia. Il calendario è fitto, ma continuano a piovere richieste. «Sono felice del riscontro del pubblico», confessa l’attore (63 anni il prossimo 26 aprile), reduce anche dai numerosi ascolti su Tv2000 del programma Scarp de’ tenis, toccante docu-reality su poveri e clochard di Milano e su chi li aiuta. «La gente si siede in platea, sulle prime un po’ disorientata, non vedendo gli altri due. Dopo ventotto anni di carriera, ci considerano come un tutt’uno.

il seguito sulla rivista


di Maurizio Turrioni email 






 Fai girare questa notizia






 Traduci questa pagina


Translate this page with Google

 Fai un regalo speciale

Se regali un abbonamento a MADRE
a una tua amica, per te il
Grembiule realizzato per i 130 anni di MADRE
regalo
Chiamaci al Tel. 030 42132  o scrivici: abbonamenti@rivistamadre.it