Quale futuro per i neo maggiorenni [Rivista madre]
Twitter   Facebook   Abbonamenti    
Rivista Madre
 
Caleidoscopio

Quale futuro per i neo maggiorenni
 
Lo scenario che più interpella all’inizio del terzo millennio è la dura e mortificante condizione giovanile.

Con questo mese entriamo sempre più nel nuovo anno. Sembra terminato solo ieri il grande Giubileo del Duemila, invece i bimbi nati all’alba del nuovo millennio e del nuovo secolo sono ormai maggiorenni. Dire maggiorenni equivale ad affermare che sono pronti a entrare nella società prendendosi le proprie responsabilità, scegliendo di prepararsi a una professione o imparando un mestiere, attrezzandosi per formare una famiglia. Potrebbero sembrare considerazioni scontate, anche banali... E forse lo sono se non ci trovassimo di fronte ad autorevoli fonti di analisi sociologiche che lanciano un allarme: sono sempre di più i giovani che devono lasciare l’Italia per trovare lavoro e considerazione lontano, in altri Paesi del mondo. Prima di tutto i giovani, a livello europeo, sono ormai una minoranza della popolazione. Un dato di fatto che, invece di far riflettere chi governa le nazioni, si ripercuote sugli interessati. L’ultimo rapporto del Censis (il 52° pubblicato nel dicembre del 2018) parla di giovani emarginati e disillusi. Otto su dieci affermano di essere in condizioni peggiori rispetto a quelle che hanno riguardato i loro genitori.

il seguito sulla rivista


di Gabriele Filippini email 






 Fai girare questa notizia






 Traduci questa pagina


Translate this page with Google

 Fai un regalo speciale

Se regali un abbonamento a MADRE
a una tua amica, per te il
Grembiule realizzato per i 130 anni di MADRE
regalo
Chiamaci al Tel. 030 42132  o scrivici: abbonamenti@rivistamadre.it