Presente [Rivista madre]
Twitter   Facebook   Abbonamenti    
Rivista Madre
 
Dizionario dei giorni nostri

Presente
 
Per quanto possa sembrare strano, vivere pienamente e consapevolmente il proprio presente non è così semplice.

Con estrema facilità, e quasi senza accorgercene, ci ritroviamo nel passato o nel futuro. Una preoccupazione, una domanda, un «come farò?», ed eccoci andare in avanti. Un «quanto era diverso (o meglio, o più semplice) prima», ed eccoci tornare indietro. Sembra quasi che il presente non esista; ci sfugge di mano senza che neanche ce ne accorgiamo. È sempre stato così? Sinceramente non mi sembra. Ricordo lunghe stagioni di immersione in ciò che avviene oggi, nell’impegno per fronteggiarlo o comunque per viverlo con energia. Colpa dell’età che avanza? Può essere, ma in verità mi sembra una situazione piuttosto diffusa. È come se il presente fosse enormemente accelerato, come un fulmine che è già scomparso prima che tu possa vederlo davvero. È strano e un po’ sfuggente. Sempre più difficile da capire, da valutare, da accettare; è come se non ci piacesse; se non lo riconoscessimo nostro, come se non fosse il frutto di ciò che avevamo sognato.
Certo le difficoltà non mancano. C’è la crisi economica che, malgrado ciò che si dice, nelle nostre vite è tutt’altro che passata. C’è la mancanza di una prospettiva di superamento, di un cammino che può essere percorso per cambiare, o di uno sbocco diverso e felice.


di Agnese Moro email 






 Fai girare questa notizia






 Traduci questa pagina


Translate this page with Google

 Fai un regalo speciale

Se regali un abbonamento a MADRE
a una tua amica, per te il
Grembiule realizzato per i 130 anni di MADRE
regalo
Chiamaci al Tel. 030 42132  o scrivici: abbonamenti@rivistamadre.it