Come insegnare ai bambini il valore dei soldi [Rivista madre]
Twitter   Facebook   Abbonamenti    
Rivista Madre
 
Noi nonni

Come insegnare ai bambini il valore dei soldi
 
Un grande classico: i bambini dai nonni si aspettano sempre (o almeno quasi sempre) un regalino, e i genitori si lamentano e ci accusano di dare dei vizi.

Fotografia
Getty Images

Un po’ hanno ragione, certo, perché si sa che in genere i nonni in fatto di regali sono più “morbidi”. Cerchiamo allora di non esagerare, anche perché, per quanto piccoli, i giocattoli sono comunque costosi. Quando poi i bambini crescono, pian piano ai regali in oggetti si affiancano (e poi si sostituiscono) quelli in denaro.
Non si tratta della paghetta, una cifra fissa da gestire settimanalmente, che serve a insegnare gradualmente al bambino il valore del denaro. Quella, che è uno degli aspetti dell’educazione, la elargiscono i genitori, che stabiliscono anche il suo ammontare valutando le spese che eventualmente dovrà coprire.
Le cifre che diamo noi nonni non sono fisse e sono, appunto, dei regali, magari fatti in occasioni particolari (le feste, le promozioni, prima di andare in vacanza o in gita). È un modo per noi di permettere ai nipoti di realizzare un desiderio, per esempio fare un acquisto un po’ più “importante”.

il seguito sulla rivista

www.noinonni.it


di Annalisa Pomilio email 






 Fai girare questa notizia






 Traduci questa pagina


Translate this page with Google

 Fai un regalo speciale

Se regali un abbonamento a MADRE
a una tua amica, per te il
Grembiule realizzato per i 130 anni di MADRE
regalo
Chiamaci al Tel. 030 42132  o scrivici: abbonamenti@rivistamadre.it