Rinascimento al Sud Lo scrigno di Matera [Rivista madre]
Twitter   Facebook   Abbonamenti    
Rivista Madre
 
In mostra

Rinascimento al Sud Lo scrigno di Matera
 
Una narrazione densa e sorprendente, fatta attraverso i 220 capolavori esposti in otto ricche sezioni a Matera, a Palazzo Lanfranchi, fino al 19 agosto.

Fotografia

La mostra, dal titolo Rinascimento visto da Sud. Matera, l’Italia meridionale e il Mediterraneo tra ‘400 e ‘500, propone, oltre ad alcune opere provenienti dal Nord, anche importanti capolavori realizzati da autori meridionali, come Antonello da Messina e il suo maestro Colantonio, Donatello, Mantegna, Vivarini, Laurana, Lotto, ma anche artisti albanesi come Michele Greco da Valona o spagnoli come Jacomart Baco. Un'esposizione che si inserisce nel programma culturale di Matera, capitale europea della cultura 2019, e che narra la sconosciuta storia del Rinascimento meridionale, autentico scrigno di tesori. Il visitatore viene accompagnato, grazie anche al superbo allestimento, lungo le rotte del Mediterraneo che portarono all’incontro delle culture in quel fantastico secolo che cambiò l’arte europea: dalla Toscana al Veneto, da Roma al Regno di Napoli, già capitale culturale internazionale nel Trecento sotto i re angioini. In mostra, gli antichi mappamondi siciliani, gli astrolabi campani e pugliesi, oltre all’arte d’Oriente, con i suoi preziosi reperti usciti dai depositi e restaurati: strumenti scientifici, carte geografiche, maioliche, miniature bizantine, oreficeria raffinata della Magna Grecia poi rielaborata dalle officine rinascimentali.

il seguito sulla rivista


di Tina Lepri email 






 Fai girare questa notizia






 Traduci questa pagina


Translate this page with Google

 Fai un regalo speciale

Se regali un abbonamento a MADRE
a una tua amica, per te il
Grembiule realizzato per i 130 anni di MADRE
regalo
Chiamaci al Tel. 030 42132  o scrivici: abbonamenti@rivistamadre.it